Cernusco sul Naviglio: Dura condanna a capo ultras juventino appartenente al gruppo Viking

Cronaca
Stefano Dati

Una serie di reati hanno aggravato la condanna del milanese Loris Giuliano Grancini considerato il capo ultras del gruppo dei Viking legati alla tifoseria della Juventus a Milano.

Cernusco sul Naviglio: Dura condanna a capo ultras juventino appartenente al gruppo Viking

Cernusco sul Naviglio (Milano)

Aveva sparato ad un tifoso della squadra avversaria nell’ottobre del 2006, condannato a 13 e 11 mesi il capo ultras appartenente al gruppo dei Viking legati alla tifoseria della Juventus a Milano.

Loris Giuliano Grancini, 44 anni è stato arrestato nella sua abitazione a Cerusco sul Naviglio (Milano) dai militari dell’arma della Stazione Carabinieri della stessa città dell’interland milanese, nel provvedimento del tribunale si fa riferimento anche ad un tentato omicidio avvenuto a Milano in piazza Morbegno, zona viale Monza, nel 2006.

Le vicende giudiziarie del milanese Grancini potrebbero aggravarsi con ulteriori condanne,  il capo dei Vikins rischia, infatti, un altro processo per tentata estorsione commessa insieme ad altri due tifosi, indagati, della curva juventina.

Secondo le indagini della Procura, Grancini e complici avrebbero tentato di procurarsi gratuitamente biglietti per assistere ad alcune partite di calcio minacciando con pesanti intimidazioni il titolare di una società che ha provveduto a presentare denuncia.

Il capo ultras era già finito nella rete della giustizia per un Daspo di 4 anni  per l’accusa d’istigazione a delinquere. 

© Riproduzione riservata
Commenti (0)
Non ci sono commenti per questo articolo. Vuoi essere il primo a lasciare il tuo intervento ?
Aggiungi un commento
Vuoi commerntare questo articolo? Accedi al tuo profilo o registrati gratuitamente a Tribuna TV e potrai farlo in pochi secondi.