Cernusco sul Naviglio: Pena aggravata, l’evasione dai domiciliari mette nei guai un 39enne

Cronaca nera
Stefano Dati

Condannato agli arresti domiciliari per maltrattamenti in famiglia era evaso ma subito rintracciato dai carabinieri, dovrà ora fare i conti con l’aggravante della pena fra le mura del carcere milanese di San Vittore

Cernusco sul Naviglio: Pena aggravata, l’evasione dai domiciliari mette nei guai un 39enne

Cernusco sul Naviglio (Milano)

Nella giornata di ieri i militari dell’Arma della Stazione Carabinieri di Cernusco sul Naviglio hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere ai danni di un 39enne, di Cernusco sul Naviglio già noto alla giustizia, a seguito della richiesta d’aggravamento presentata al Tribunale di Milano dai carabinieri dopo l’evasione dagli arresti domiciliari da parte del 39enne avvenuto lo scorso 15 settembre.

La misura cautelare ai domiciliari al 39enne erano stati imposti  per il reato di maltrattamenti in famiglia, il cernuschese, però,  a metà settembre ha pensato bene di evadere per recarsi al bar, dove in seguito è stato ritrovato dai militari del Nucleo Operativo Radiomobile di Cassano d’Adda completamente ubriaco.

Condotto davanti al Giudice per il processo per direttissima, fu condannato a scontare il resto della pena nel carcere milanese di San Vittore dove nella giornata di ieri gli è stato notificato il provvedimento per l’aggravamento del reato, a seguito dell’evasione dai domiciliari, che lo costringerà a rimanere in carcere fino a nuova decisione da parte del Giudice.

Foto di repertorio

© Riproduzione riservata
Commenti (0)
Non ci sono commenti per questo articolo. Vuoi essere il primo a lasciare il tuo intervento ?
Aggiungi un commento
Vuoi commerntare questo articolo? Accedi al tuo profilo o registrati gratuitamente a Tribuna TV e potrai farlo in pochi secondi.