Domani a Pagazzano torna il Festival Celtico

Eventi
Redazione

Nella suggestiva cornice medievale si terranno canti, balli e musica Celtic Folk Rock con il gruppo "Boira Fusca".

Domani a Pagazzano torna il Festival Celtico

Continua anche quest’anno la tradizione del “Festival celtico” di Pagazzano, per una serata all'insegna della vita irlandese: venerdì 9 luglio nel Castello Visconteo di Piazza Castello. Nella suggestiva cornice medievale si terranno canti, balli e musica Celtic Folk Rock con il gruppo "Boira Fusca": inoltre, possibile degustare ottimi piatti irlandesi, taglieri e salamelle grazie al servizio di ristorazione e rinfrescarsi con delle birre artigianali. L'evento inizierà alle 21: l'ingresso costa 3 euro e darà diritto ad una consumazione.

Boira Fusca è una band proveniente dall'alto Canavese formatasi nel 2015 per volontà di Mauro Biasio (Batteria/Voce) e Simone Zamuner (basso). La formazione è arrivata a compimento con l'arrivo di Matteo Pecchenino (fisarmonica/tastiere), Gilberto Rapelli (chitarre) e Jan De Meyer (cornamusa/violino). Nel 2016 il quintetto ha iniziato a calcare le scene di locali e manifestazioni situate prevalentemente nel nord Italia ed in Svizzera, fino ad esibirsi in alcuni dei più importanti festival del settore.

​Nel 2017 il gruppo decide di incidere parte del repertorio fino a quel momento, così a Maggio di quell'anno, vede la luce il loro primo album autoprodotto che porta come titolo il nome della band.

​Il genere proposto attinge a piene mani dalla musica tradizionale scozzese ed irlandese la quale viene rivisitata in chiave moderna. Il background musicale del gruppo infatti è piuttosto eterogeneo e spazia dalla formazione classica al prog rock. Questa caratteristica permette loro di dare origine a vivaci melodie e a brani più introspettivi e d'atmosfera trovando la loro connotazione ideale in festival, manifestazioni a tema, feste di piazza e rievocazioni storiche.

© Riproduzione riservata
Commenti (0)
Non ci sono commenti per questo articolo. Vuoi essere il primo a lasciare il tuo intervento ?
Aggiungi un commento
Vuoi commerntare questo articolo? Accedi al tuo profilo o registrati gratuitamente a Tribuna TV e potrai farlo in pochi secondi.