Eredità Nicoli: poche persone al voto, consultazione non valida

Cronaca
Redazione

Hanno risposto presente solo il 22.99% degli aventi diritto, invalidando l'esito della consultazione popolare.

Eredità Nicoli: poche persone al voto, consultazione non valida

Ieri, domenica 19 febbraio, si è tenuto a Fornovo San Giovanni il referendum attraverso il quale i cittadini erano chiamati a scegliere quali opere pubbliche finanziare utilizzando l'eredità dell'ex sindaco Carlo Nicoli (che dopo la sua morte a fine 2016 aveva lasciato al comune 2 milioni e mezzo di euro, oltre ad aver donato immobili per un valore di 1,5 milioni di euro). Quattro le proposte tra cui scegliere: la realizzazione di un nuovo plesso scolastico (proposta A); la riqualificazione di quello già presente (proposta B); la riqualificazione di piazza San Giovanni (proposta C), oppure la riqualificazione del parco comunale (proposta D).

Purtroppo nei tre seggi allestiti all'interno della sala consigliare in piazza San Giovanni non si sono presentate abbastanza persone, nonostante l'estensione di voto anche ai 16enne ed agli stranieri, invalidando l'esito della consultazione (doveva raggiungere almeno il 33% di votanti). A fine scrutinio, solamente il 22.99% degli aventi diritto ieri ha espresso la propria scelta, 596 su 2592 persone. Un forte astensionismo che rende vano tutto il lavoro svolto nei mesi precedenti dall'amministrazione e dalle minoranze, rinviando di nuovo quale decisione prendere.

Proposta A:  206 VOTI

Proposta B: 272 VOTI

Proposta C: 84 VOTI

Proposta D: 24 VOTI

 

Voti totali: 596

Voti richiesti: 855

© Riproduzione riservata
Commenti (0)
Non ci sono commenti per questo articolo. Vuoi essere il primo a lasciare il tuo intervento ?
Aggiungi un commento
Vuoi commerntare questo articolo? Accedi al tuo profilo o registrati gratuitamente a Tribuna TV e potrai farlo in pochi secondi.