Fara d'Adda, sequestrato dai ladri armati di mazza e piccone

Rapina in villa
Redazione

Attimi di terrore per un 21enne sorpreso in camera da letto da due delinquenti

Fara d'Adda, sequestrato dai ladri armati di mazza e piccone

Attimi di terrore per un ragazzo di Fara d'Adda che si trovato in balia dei ladri. Il fatto è accaduto il 28 dicembre e il protagonista ha 21 anni, è il figlio del parrucchiere Fabio Tadini, molto conosciuto in paese. La sera i genitori erano usciti e il ragazzo era già a letto nella sua camera nella villetta di via De Gasperi quando nell'abitazione si sono introdotti due ladri. Avevano il volto coperto da passamontagna e uno aveva in mano un piccone l'altro una mazza. Quando si sono accorti del ragazzo lo hanno preso in ostaggio costringendolo a mostrar loro dove è situata la cassaforte dei genitori. A questo punto lo hanno obbligato a mettersi a letto con le braccia alzate mentre loro scardivano la cassaforto. Un crimine efferato per un bottino molto magro, all'interno c'erano solo documenti e qualche dollaro di uno zio d'America. Delusi i due banditi si sono dati alla fuga e solo allora il ragazzo ha potuto chiedere aiuto. Il fatto è stato denunciato ai carabinieri.

© Riproduzione riservata
Commenti (0)
Non ci sono commenti per questo articolo. Vuoi essere il primo a lasciare il tuo intervento ?
Aggiungi un commento
Vuoi commerntare questo articolo? Accedi al tuo profilo o registrati gratuitamente a Tribuna TV e potrai farlo in pochi secondi.