Il reparto di senologia compie 20 anni: 16 canzoni per celebrarlo

Salute
Redazione

L'ospedale di Bergamo si trova al secondo posto in Lombardia tra gli ospedali pubblici per casi trattati e al quarto posto in assoluto fra tutti i centri lombardi

Il reparto di senologia compie 20 anni: 16 canzoni per celebrarlo

In occasione del ventennale dalla fondazione della Senologia dell’Ospedale di Bergamo, nella serata di venerdì 14 dicembre si terrà all’Auditorium del Papa Giovanni XXIII il concerto dal titolo “Il Giro del Mondo …. in Sedici Canzoni”. Musiche internazionali, interpretate da un ensemble d’eccezione, sosterranno la cura e la ricerca contro il tumore al seno. Un finale tutto natalizio con le melodie classiche nella versione dei cantanti pop.

Contribuiranno alla lotta contro il tumore al seno i contributi, ad offerta libera, raccolti all’ingresso della serata “Il Giro del Mondo …. in Sedici Canzoni”. Un vero e proprio viaggio nel panorama della musica internazionale, in occasione della ricorrenza del ventennale della Senologia dell’Ospedale di Bergamo. Il concerto si terrà venerdì 14 dicembre all’auditorium “L. Parenzan” del Papa Giovanni XXIII, p.le OMS, 1 con inizio alle ore 20.45, ingresso libero fino ad esaurimento posti, senza necessità di prenotazione.

Il viaggio musicale attraversa tutti i continenti e tutti i generi. Si parte con l’opera tradizionale di Gioachino Rossini (‘L’invito’) e di W.A. Mozart (‘Là ci darem la mano’) per passare al tango argentino di Astor Piazzolla (‘Libertango’). I brani ormai classici della musica romantica contemporanea, come ‘La Vie en Rose’ di Édith Piaf-Louiguy e ‘Les Feuilles Mortes’ di Joseph Cosma su versi di Jacques Prévert, si alterneranno alle colonne sonore più celebri di tutti i tempi (‘C’era una volta in America’ e ‘Nuovo Cinema Paradiso’ di Ennio Morricone) e alle melodie partenopee di ‘Funiculì funiculà’ di Giuseppe Turco e Luigi Denza. Sono solo alcuni dei sedici brani musicali che verranno presentati da Simonetta Bellani ed eseguiti sotto la direzione artistica del Maestro Marcello Merlini (che si esibirà anche come tenore e al pianoforte).

Ad accompagnare gli spettatori lungo questo percorso musicale sarà un ensemble canoro d’eccezione: i soprani Patrizia D’Urso, Cinzia Manenti, Romina Novis, Rosalba Micillo, i mezzosoprani Elena Farina, Valentina Carminati, Manuela Maggioni, Katia Ceruti e il tenore Valerio Suardi. L’ultima parte del concerto sarà dedicata alle atmosfere natalizie. Le melodie classiche della festività saranno arricchite dalla voce di alcuni cantanti pop d’eccezione: il Trio Vocale L’INCANTO e le tre interpreti pop femminili Greta Lamay, Angela Ranica e Ilaria Paris.
Il pianoforte sarà affidato al Maestro Alberto Braghini, mentre al sassofono si esibirà il Maestro Tomaso Fenaroli. L’evento è reso possibile grazie agli sponsor: Fra.Mar. S.p.A., EVLaser s.r.l. e il Ristorante La Marianna.

La Chirurgia senologica diretta da Privato Fenaroli è una delle Unità che, con l’Oncologia diretta da Carlo Tondini e il Cancer Center guidato da Roberto Labianca, costituisce la Breast Unit dell’ASST Papa Giovanni XXIII. La struttura ogni anno riceve circa 14 mila accessi tra prime visite, controlli, screening, esami diagnostici e medicazioni. Di queste pazienti, 900 vengono sottoposte a intervento chirurgico, 600 delle quali per tumore al seno. Numeri che posizionano il Papa Giovanni XXIII al secondo posto in Lombardia tra gli ospedali pubblici per casi trattati e al quarto posto in assoluto fra tutti i centri lombardi, compresi quelli privati accreditati.
Inaugurata alla presenza del prof. Umberto Veronesi il 1 giugno 1998, la Senologia dell’Ospedale di Bergamo si è sviluppata nel solco degli insegnamenti dell’oncologo milanese. La filosofia che ispira l’equipe è quella di spingere al massimo la personalizzazione del percorso di diagnosi e cura attorno alla paziente. Le figure professionali del chirurgo senologo, del radiologo, del chirurgo plastico e dell’oncologo medico si integrano per offrire un trattamento multidisciplinare ad ogni singolo caso, dare risposte celeri e il più possibile efficaci e ridurre al minimo dubbi e ansie. Dal 2006, unica struttura pubblica abilitata e autorizzata dalla Regione Lombardia, la Senologia bergamasca esegue la radioterapia intraoperatoria nelle donne in menopausa e dal febbraio 2012 anche nelle donne in premenopausa. Il ricorso alla chirurgia è pensato per offrire alle pazienti una ripresa più rapida e risultati estetici ottimali.

Un’attività che si fa a tratti pionieristica, grazie alla sperimentazione di tecniche innovative. Solo pochi giorni fa, venerdì 23 novembre, si è tenuto proprio a Bergamo il primo Congresso nazionale di senologia oncologica e ricostruttiva. L’appuntamento scientifico, organizzato da Privato Fenaroli con Paolo Veronesi (IEO – Istituto Europeo di Oncologia) e Secondo Folli (INT - Istituto Nazionale dei Tumori), ha favorito il confronto tra i chirurghi dei tre Centri senologici lombardi circa l’utilizzo di due diversi tecniche di impianto protesico (retro-pettorale e pre-pettorale), in una diretta parallela da due sale operatorie del Papa Giovanni XXIII.

“Invitiamo tutti i cittadini, uomini e donne, bergamaschi e non bergamaschi, a questo viaggio musicale per il mondo – ha esortato Privato Fenaroli -. E’ un’occasione per festeggiare il ventennale della Senologia, ma soprattutto un modo concreto per sostenere i nostri sforzi nella cura e nella ricerca sul tumore al seno: una malattia che genera ansia e fa paura, ma che nella maggioranza dei casi, soprattutto se diagnostica per tempo, può essere curata con successo”.

© Riproduzione riservata
Commenti (0)
Non ci sono commenti per questo articolo. Vuoi essere il primo a lasciare il tuo intervento ?
Aggiungi un commento
Vuoi commerntare questo articolo? Accedi al tuo profilo o registrati gratuitamente a Tribuna TV e potrai farlo in pochi secondi.