Il Sindaco Imeri risponde alle lettera del Consiglio di Azione Cattolica

Cronaca
Redazione

I Volontari scuola di italiano e il Consiglio di Azione Cattolica di Treviglio pochi giorni fa avevano espresso il proprio dissenso nei confronti del Decreto Sicurezza

Il Sindaco Imeri risponde alle lettera del Consiglio di Azione Cattolica

"La lettera firmata dal “Gruppo volontari scuola di italiano” e dal Consiglio di Azione Cattolica di Treviglio lascia molto perplessi, e contiene anche interpretazioni forzate e fuorvianti del cosiddetto Decreto Sicurezza. Ma non sta a me rispondere di questo: il Ministro Salvini e i vari parlamentari intervenuti nel dibattito hanno ben evidenziato i contenuti del Decreto e i loro effetti.

Al netto di questo stupisce che i firmatari (a proposito: sarebbe bello sapere chi ha firmato la missiva) sparino nel calderone una serie di affermazioni forti che contrastano con il clima vissuto in questi anni a Treviglio sul tema: non vi sono mai state strumentalizzazioni, polemiche o altro e si è sempre cercata la via del dialogo con i responsabili dei centri accoglienza, condividendo regole di convivenza che hanno permesso di gestire nel migliore dei modi la situazione al netto delle diverse posizioni politiche sul tema dell'immigrazione, diventata per molti un business oggi messo in seria discussione.

Tralasciando i grandi temi della politica nazionale, appare francamente fuori luogo la lettera trasmessa soprattutto quando afferma che a “Treviglio si è fatto di tutto per ostacolare la solidarietà umana”. Chi scrive o è di parte (e mi piacerebbe davvero sapere i nomi dei firmatari...) o è in cattiva fede o non conosce la città di Treviglio che ha sempre dimostrato - dalle istituzioni, alle associazioni, ai semplici cittadini – grande attenzione ai temi della solidarietà e dell'aiuto alle persone più fragili e in difficoltà.

Mi piacerebbe leggere le stesse accorate parole per i disabili, gli anziani, le famiglie in difficoltà e tutti coloro che ogni giorno cercano conforto, sostegno e aiuto nei nostri servizi sociali e nelle nostre associazioni, ma evidentemente il Consiglio di Azione Cattolica di Treviglio ha altre priorità".

Articoli correlati:

 http://www.tribunatv.tv/articolo/treviglio-dura-critica-nei-confronti-del-decreto-sicurezza-13351

© Riproduzione riservata
Commenti (0)
Non ci sono commenti per questo articolo. Vuoi essere il primo a lasciare il tuo intervento ?
Aggiungi un commento
Vuoi commerntare questo articolo? Accedi al tuo profilo o registrati gratuitamente a Tribuna TV e potrai farlo in pochi secondi.