Intossicazione da monossido, 63enne trovato privo di sensi

Soccorsi
Redazione

E' stato portato al centro Habilita di Zingonia per un trattamento in camera iperbarica.

Intossicazione da monossido, 63enne trovato privo di sensi

Nella serata di ieri, mercoledì 12 giugno, presso la camera iperbarica Habilita Istituto di Neuroriabilitazione ad Alta Complessità di Zingonia, è stato effettuato un trattamento di ossigeno terapia in regime di emergenza per un paziente vittima di intossicazione da monossido di carbonio, F.R. nato il 20/11/1956 a Martinengo.

L’incidente è avvenuto ad Albano Sant’Alessandro in via Colleoni. La causa dell’intossicazione è da attribuire ad un tagliacemento a scoppio utilizzato per svolgere lavori domestici. Una volta giunti i soccorsi, il paziente è trovato a terra, privo di sensi, ed è stato ricoverato all’ASST Bergamo Est di Seriate.

Da qui è stato poi indirizzato presso la camera iperbarica di Habilita a Zingonia dove è arrivato alle 21.30. Una volta concluso il trattamento il paziente è stato riportato in ambulanza in ospedale.

© Riproduzione riservata
Commenti (0)
Non ci sono commenti per questo articolo. Vuoi essere il primo a lasciare il tuo intervento ?
Aggiungi un commento
Vuoi commerntare questo articolo? Accedi al tuo profilo o registrati gratuitamente a Tribuna TV e potrai farlo in pochi secondi.