Niente spaccio nelle scuole trevigliesi, trovati ancora consumatori

Carabinieri
Redazione

A poche settimane dai blitz eseguiti sempre a Treviglio, ma anche Dalmine, Caravaggio e Romano di Lombardia, i militari hanno effettuato altre ispezioni a campione in altre scuole superiori della città

Niente spaccio nelle scuole trevigliesi, trovati ancora consumatori

Questa mattina, martedì 16 aprile, I Carabinieri della Compagnia di Treviglio, unitamente a due unità cinofile del Nucleo Carabinieri di Orio al Serio, hanno ripetuto i controlli antidroga nelle scuole e precisamente ancora una volta nelle scuole superiori di Treviglio.

Nell’ambito delle attività istituzionali svolte per il contrasto delle fenomenologie delittuose connesse al consumo ed allo spaccio di sostanze stupefacenti, in stretto raccordo con i dirigenti scolastici degli istituti, i militari hanno effettuato delle visite ispettive in alcune classi, con l’obiettivo preventivo di disincentivare qualsivoglia attività illecita riconducibile all’uso ed allo spaccio di droga nelle scuole.

A poche settimane dai blitz eseguiti sempre a Treviglio, ma anche Dalmine, Caravaggio e Romano di Lombardia, i militari hanno effettuato altre ispezioni a campione in altre scuole superiori della città. Nessun rinvenimento di sostanze stupefacenti questa volta, ma comunque diversi sono stati gli studenti, sia maggiorenni che minorenni, segnalati dai cani antidroga dei Carabinieri in quanto i loro vestiti od i loro zainetti risultavano “contaminati” (erano entrati in contatto in qualche modo con lo stupefacente, direttamente o per interposta persona). Alcuni dei ragazzi hanno anche ammesso di aver consumato droga nei giorni scorsi.

I Carabinieri della Compagnia di Treviglio annunciano nuovi controlli antidroga in altre scuole della Bassa nell’ottica della prevenzione e della legalità. A tutto ciò, inoltre, verranno affiancati gli incontri sulla legalità con gli studenti (su materie quali le devianze giovanili connesse all’assunzione di alcol, al consumo di droga, alle questioni sul bullismo od il cyberbullismo, la ludopatia, ecc.), tenuti dai militari sempre nelle scuole, nell’ambito dei progetti di educazione civica programmati dal Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri.

© Riproduzione riservata
Commenti (0)
Non ci sono commenti per questo articolo. Vuoi essere il primo a lasciare il tuo intervento ?
Aggiungi un commento
Vuoi commerntare questo articolo? Accedi al tuo profilo o registrati gratuitamente a Tribuna TV e potrai farlo in pochi secondi.