Pioltello: Manette ai polsi per un 32enne marocchino latitante dallo scorso mese di novembre

Cronaca nera
Stefano Dati

Termina alla stazione ferroviari la fuga di un marocchino di 32 anni dove è stato rintracciato ed arrestato dai carabinieri, su di lui pendevano più condanne per 11 mesi di reclusione

Pioltello: Manette ai polsi per un 32enne marocchino latitante dallo scorso mese di novembre

Pioltello (Milano)

Marocchino latitante é stato rintracciato ed arrestato dai carabinieri, l’uomo, 32 anni con precedenti penali, aveva fatto perdere le sue tracce rendendosi irreperibile dal mese di novembre scorso, grazie alle ricerche ininterrotte dei militari dell’Arma, nella serata di martedì scorso, 9 gennaio, in via alla Stazione i carabinieri della Tenenza di Pioltello (Milano) hanno proceduto al suo arresto.

A suo carico risulta un provvedimento per un cumulo di condanne per 11 mesi di reclusione emesso dopo gli arresti in flagranza di reato effettuati dai carabinieri del Comando Compagnia di Cassano d’Adda a Pioltello il 5 giugno 2015 per detenzione di stupefacenti e due anni dopo, 3 febbraio 2017,  per tentate lesioni aggravate ai danni del dipendente di un bar del quartiere di Seggiano a Pioltello (Milano).

In quest’ultima circostanza, il marocchino aveva minacciato il barista con un coltello e una bottiglia contenete acido solforico.

Una volta portate a termine le formalità di rito in caserma, per il 32enne marocchino si sono aperte le porte del carcere milanese di San Vittore dove resterà a disposizione dell’Autorità Giudiziarie. 

Foto di repertorio

© Riproduzione riservata
Commenti (0)
Non ci sono commenti per questo articolo. Vuoi essere il primo a lasciare il tuo intervento ?
Aggiungi un commento
Vuoi commerntare questo articolo? Accedi al tuo profilo o registrati gratuitamente a Tribuna TV e potrai farlo in pochi secondi.