Presidio nella serata di ieri contro la lista di Forza Nuova

Cronaca
Redazione

Durante il presidio a Bagnatica è stato esposto uno striscione per Mimmo Lucano, il sindaco ribelle di Riace

Presidio nella serata di ieri contro la lista di Forza Nuova

Martedì 14 maggio decine di attivisti, militanti e cittadini si sono ritrovati a Bagnatica per contestare la presenza di Forza Nuova in una sala comunale per la presentazione della loro lista alla prossima tornata elettorale:

"Come Potere al Popolo-Bergamo, insieme all'ANPI Provinciale di Bergamo ed altre realtà cittadine e dei dintorni, ci siamo sentiti in dovere di opporci a questa iniziativa, di dimostrare che c'è una parte del Paese che resiste al fascismo, al razzismo e all'omofobia.

Durante il presidio è stato esposto uno striscione per Mimmo Lucano, il sindaco ribelle di Riace, che qualche giorno fa è stato accolto da una folla di studenti e cittadini a La Sapienza di Roma, mentre a poca distanza i fascisti di Forza Nuova sfilavano contro la sua presenza, ritenuta inopportuna per le sue posizioni sull'immigrazione.

Ma Forza Nuova è molto più di questo: è un partito che si rifa dichiaratamente al ventennio, che si è reso protagonista di decine di aggressioni e il cui leader, Roberto Fiore, è stato condannato per banda armata e associazione sovversiva in quanto leader di Terza Posizione, formazione politica che fra gli anni '70 ed '80 si rese colpevole di rapine, aggressioni, omicidi e stragi.

Non possiamo accettare che personaggi del genere, che partiti politici nostalgici del ventennio e del duce, possano riunirsi in sale comunali: per questo nelle prossime ore scriveremo al sindaco di Bagnatica, Primo Magli, una lettera in cui chiediamo che non venga più concesso l'uso di spazi pubblici a questi personaggi che diffondono odio e predicano violenza".

Potere al Popolo - Bergamo

© Riproduzione riservata
Commenti (0)
Non ci sono commenti per questo articolo. Vuoi essere il primo a lasciare il tuo intervento ?
Aggiungi un commento
Vuoi commerntare questo articolo? Accedi al tuo profilo o registrati gratuitamente a Tribuna TV e potrai farlo in pochi secondi.