Professori pagavano 3000 euro per ottenere falsi diplomi

Carabinieri
Redazione

25 insegnanti che sono stati assunti presentando titoli di studio falsi, anche nella bergamasca

Professori pagavano 3000 euro per ottenere falsi diplomi

La centrale del falso, ben nascosta ma molto efficiente, era a casa di un pensionato 69enne di Mangone. Qui, durante una perquisizione, i carabinieri hanno trovato computer, stampanti, materiale informatico e anche decine di diplomi falsi freschi di stampa, da usare per permettere a sedicenti insegnanti di ottenere cattedre in tutta Italia. Il materiale è stato sequestrato, e la procura di Cosenza ha emesso l'avviso di conclusione indagine nei confronti di 25 insegnanti che sono stati assunti presentando titoli di studio falsi. Vivono in provincia di Bergamo, Cosenza, Lecce, Pistoia, Milano, Bergamo, Forlì-Cesena.

Per capire quanto fosse redditizio il mercato dei falsi diplomi, basta pensare che una degli indagati ha riferito che il falsario, tramite un intermediario, le aveva chiesto tremila euro in cambio del titolo falso. Nella stamperia a casa dell'uomo i carabinieri hanno sequestrato fra l'altro trenta diplomi falsi già compilati con i nomi di altrettanti insegnanti e due risme di carta pergamenata per diplomi, in bianco, pronte per l'uso

I reati contestati a vario titolo ai 25 indagati sono falsità materiale commessa da pubblico ufficiale in atti pubblici in concorso, falsità materiale commessa da privato in concorso, falsità ideologica commessa da privato in atto pubblico. Gli insegnanti avevano allegato i falsi diplomi alle domande per entrare sia nelle graduatorie ad esaurimento, sia in quelle d'istituto per l'assunzione come insegnanti in scuole elementari e materne, su posto comune e sul sostegno.

© Riproduzione riservata
Commenti (0)
Non ci sono commenti per questo articolo. Vuoi essere il primo a lasciare il tuo intervento ?
Aggiungi un commento
Vuoi commerntare questo articolo? Accedi al tuo profilo o registrati gratuitamente a Tribuna TV e potrai farlo in pochi secondi.